Lorenzo Avico è uno dei pochissimi stampatori italiani in grado di operare indifferentemente con le tecniche tradizionali – a partire dallo sviluppo della pellicola sino alla stampa in camera oscura – e allo stesso tempo  con le più avanzate tecnologie digitali, trasferendo nella lavorazione delle immagini in digitale l’esperienza acquisita negli anni con il lavoro in camera oscura.

Solo lo scrupoloso e competente trattamento del negativo (che si tratti di pellicola o di un file digitale) e una stampa artigianale di qualità professionale garantiscono la massima fedeltà a ciò che il fotografo intende rappresentare: la lavorazione artigianale, infatti, rispetta e valorizza lo stile dell’autore e rende unica e irripetibile ogni fotografia.

Ogni immagine, per raggiungere il massimo delle sue potenzialità di comunicazione, necessita di un approccio specifico: particolari tecniche di stampa, come la stampa ai sali d’argento, l’uso di preziose carte e una raffinata tecnica di mascheratura, esaltano l’infinita gamma della scala tonale e lo stile personale del fotografo; analogamente, partendo dal file digitale, è possibile effettuare scelte di elaborazione dell’immagine e di stampa Fine Art che garantiscono una qualità eccellente dal punto di vista artistico.

In questo modo, che si tratti dell’uso di un viraggio conservativo o tonale al selenio e a lavaggi ad aria e acqua combinati, o dell’intervento sul negativo in digitale e stampa Fine Art – che eseguita con pigmenti speciali su carte scelte con cura, riproduce tutta la gamma tonale, conserva i dettagli nelle luci e nelle ombre e ottiene un nero vellutato e profondo – viene garantita la realizzazione di stampe di alto livello qualitativo per mostre, usi espositivi,  professionali e da archivio.

Il mondo è a colori, ma la realtà è in bianco e nero (Wim Wenders)